Cambridge Audio: Melomania 1 – Recensione

Melomania-1-recensione

Cambridge audio con le sue Melomania 1 TWS cerca di offrire ai propri utenti un prodotto estremamente valido, con un prezzo che ne giustifichi l’alta qualità della sua realizzazione. Personalmente, penso che l’obiettivo sia stato quasi centrato appieno e all’interno della recensione scoprirai i pregi e i “difetti” degli auricolari bluetooth in questione.

Prima di proseguire nell’articolo vero e proprio ti ricordo che il nostro sito possiede una pagina Facebook ufficiale. Seguendoci sui social potrai restare aggiornato sulle prossime recensioni, guide e notizie che riguardano il mondo degli auricolari e molto altro ancora.

All’interno dell’articolo sono presenti dei link affiliati Amazon che in caso di acquisto supporteranno il lavoro del team, senza compromettere il prezzo di vendita del prodotto.

Melomania 1 TWS: auricolari bluetooth

Melomania-1-tws-auricolari

Cambridge audio è un marchio nato nel 1968 da ex studenti di Cambridge che hanno studiato delle tecnologie per migliorare i propri dispositivi audio. Un esempio di obiettivo che si sono posti è stato quello di evitare nei propri prodotti quell’effetto “all’americana” di pompare sui bassi e restituire, invece, un suono più pulito e fedele.

Connessione e batteria

Melomania 1 utilizza un chip Qualcoom QCC3026 con tecnologia aptX per la gestione delle funzioni degli auricolari in questione e una migliore resa audio. Quest’ultimi hanno una connessione compatibile con il Bluetooth 5.0 e con le versioni precedenti (4.2, 4.1 ecc…). Per quanto riguarda il peso e le dimensioni le cuffiette sono davvero molto piccole e leggere da portare. Parliamo infatti di 46 g con la custodia e 4.6 g per singolo pezzo.

La loro particolarità è certamente una forma di proiettile che le rende in un certo senso originali rispetto ad altri. Per la batteria abbiamo a disposizione circa 9 ore di autonomia e 4 ricariche incluse nella custodia per un totale di 45 ore di autonomia totale. La ricarica della custodia avviene tramite una porta micro USB e il collegamento al telefono avviene in maniera estremamente rapida.

A proposito di custodia, ci tengo a precisare che la reputo ben realizzata, con i classici LED per segnalare lo status della batteria, e ci ho affiancato una cover in silicone che rende tutto più protetto e bello da vedere. Anche i singoli auricolari posseggono un LED intorno al pulsante che ne segnala l’attività.

Per quanto riguarda la realizzazione dell’attacco nella custodia (da cui prendono altre 4 cariche supplementari) che va a toccare la griglia degli auricolari e a chiudere il circuito è davvero ben pensato. Infatti, non c’è un verso preciso da seguire per inserire dentro la custodia gli auricolari, con qualunque angolo di rotazione l’inserimento è assicurato.

Ergonomia e design

Nella confezione troviamo tre diverse misure di cuscinetti in memory foam, in silicone e una di misura media in memory foam. La forma a proiettile, anche se molto particolare, non le rendono semplici da mettere nell’orecchio all’inizio, in compenso è raro che cadano (come spesso capita con pezzi simili).

Grazie alla loro ergonomia e al peso contenuto hanno un’ottima aderenza che non rischia di far cadere le Melomania 1 mentre camminiamo o svolgiamo altre attività. L’impermeabilità è garantita dal certificato IPX5 che per chi non lo sapesse significa essere resistente agli agenti atmosferici e al sudore. Quindi possono essere utilizzate anche per andare a correre e fare ginnastica.

I comandi vengono gestiti da un pulsante presente da entrambi i lati. Quest’ultimo è molto sensibile e utile perché per azionare le varie funzioni non crea nessun problema di pressioni mentre le utilizziamo. Tra queste funzioni comprendiamo: far partire la musica, modificare il volume o avanzare la traccia, attivare l’assistente vocale o rispondere alle chiamate.

Rispetto a molti altri modelli questa scelta di usare un pulsante così sensibile e affidabile permette di non premere l’auricolare nell’orecchio e rischiare di farsi male (alcuni modelli economici di altre marche sono un incubo da utilizzare).

Qualità dell’audio

Melomania-1-audio

L’aspetto esteriore delle Melomania 1 non è niente male, il materiale è di buona qualità ed è piacevole al tatto (oltre ad essere molto leggero). La verità, però, è che il punto forte è la qualità dell’audio che offrono. Possedevo già degli auricolari bluetooth di una certa qualità, ma devo ammettere che quando ho indossato e utilizzato questo modello me ne sono innamorato. Così tanto da inserirle tra i migliori auricolari True Wireless.

Il suono è molto equilibrato e qui si nota la ricerca del “British Sound” da parte di Cambridge audio che soddisfa anche gli uditi più esigenti. Per scoprire ulteriori dettagli delle specifiche ti rimando al sito ufficiale.

L’isolamento dal rumore viene garantita passivamente e attivamente, e devo dire che con i gommini in memory foam non ho avuto nessun problema a tal riguardo. Presente il Noise canceling, ossia l’attiva rimozione dei rumori. 

Anche se davvero raramente, mi è capitato di avere difetti di connessione e di stabilità. Per fortuna, il problema si è risolto immediatamente ricollegando gli auricolari. Consiglio di collegare un auricolare alla volta per evitare possibili problemi (solo uno dei due funge da gestore della connessione).

Ovviamente, a questo livello non può mancare una funzione che permetta di utilizzare le cuffie in singolo o combinate. L’utilizzo di una o di due cuffiette dipende solo dalle nostre esigenze. Il prezzo si aggira intorno ai 90 euro, ma potrebbe oscillare nel tempo.

melomania-1-tws-cambridge-audio

Link Amazon: Melomania 1

Conclusioni

Un piccolo dettaglio che ho notato è quello relativo al microfono, utile per le chiamate, che necessita del giusto posizionamento per funzionare al meglio. Sulla parte cliccabile degli auricolari vi è un piccolo scavo che può aiutarti a trovare il giusto posizionamento del microfono, ma a volte capita di metterlo male. Il problema è che la cuffia è cilindrica (forma del proiettile) quindi può capitare di non posizionarlo bene nell’orecchio.

Per il rumore che si può sentire nel microfono quando si parla, di certo non ci sono problemi mentre effettuiamo delle comunicazioni in casa o in ufficio. In pubblico, nei mezzi di trasporto o semplicemente in luoghi più affollati l’isolamento del rumore attraverso il microfono non è impeccabile, ma ciò non lo rende inutilizzabile.

In sintesi, visto il prezzo di circa 90 euro, devo dire che questi auricolari Melomania 1 TWS di Cambridge Audio sono molto soddisfacenti. Sia per l’estetica, per il materiale e per l’audio che restituiscono. Non a tutti potrebbe piacere questa forma a proiettile, ma posso con certezza dire che a questo prezzo la qualità audio ha pochissimi rivali. Il mio consiglio è di usarle in ufficio per le chiamate di lavoro (se dovete chiamare) e a casa oppure nei mezzi pubblici per ascoltare musica perché queste sono le occasioni in cui a mio parere le cuffie sono maggiormente utili. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.