Migliori alimentatori PC – Guida all’acquisto

Migliori alimentatori PC – Guida all’acquisto
migliori-alimentatori-pc

Dopo aver realizzato un articolo su come assemblare un PC, spiegandoti passo passo i vari passaggi, vogliamo soffermarci sui migliori alimentatori per PC. In questa guida ti faremo notare i punti di forza dei vari alimentatori che ci sono in commercio. I prodotti che troverai in basso sono ordinati in maniera crescente in base ai watt dell’alimentatore.

Le varie categorie dei prodotti che troverai in basso faranno fronte ad ogni tua richiesta. Infatti ti presenteremo articoli adatti ad ogni possibile necessità, che sia un piccolo PC da ufficio oppure un computer da gaming.

Prima di mostrarti gli articoli che abbiamo scelto voglio spiegarti cos’è un PSU, così da aiutarti nella scelta di un nuovo alimentatore di qualità. Quest’ultimo ti permetterà di assicurare una lunga durata alle componenti e la massimo efficienza del processore e della scheda video.

Che cos’è un alimentatore PC?

Un alimentatore, in inglese noto come PSU cioè Power Supply Unit, è uno dei componenti più importanti del nostro PC. Esso fornisce la giusta quantità di corrente a tutti i componenti presenti. In sostanza si tratta di un convertitore che raddrizza la tensione elettrica in uscita così da fornire energia elettrica al nostro PC. Tramite un trasformatore interno, invece, modifica l’intensità della corrente e i livelli di tensione.

Purtroppo, capita frequentemente che si acquisti un alimentatore di scarsa qualità per risparmiare un po’ di soldi. Tuttavia, questa scelta si rivela quasi sempre catastrofica, rischiando di mandare in cortocircuito alcuni componenti del PC. Pertanto l’alimentatore è forse il componente su cui meno bisogna lesinare.

Giusto per farti capire la situazione, immagina di aver visto la nostra guida all’acquisto per un PC da gaming di fascia media. Ti convincono tutti i componenti ma l’alimentatore costa troppo, così ne acquisti uno con gli stessi watt ma che costa la metà, forse anche meno. Ti assicuriamo che i componenti che hai acquistato avranno vita breve, ma ti spiegheremo anche i motivi.

Perché comprare un alimentatore di qualità?

Il nostro scopo, con questa guida, è farti capire perché bisogna acquistare un alimentatore di qualità. L’esempio che abbiamo fatto appena sopra è uno dei peggiori, perché in alcuni casi significa buttare quasi tutti i componenti acquistati. Magari potrebbero andare bene per qualche mese o addirittura un anno, ma prima o poi qualcosa si romperà.

Non succede, invece, se dovessi acquistare un alimentatore di qualità. Molti di questi, ad esempio, presentano la stabilizzazione della corrente elettrica. Quest’ultima permette al PSU di gestire la tensione variabile che, in un posto soggetto a fulmini o black-out frequenti, è di fondamentale importanza. Senza la stabilizzazione, se si dovesse verificare un black-out, c’è il rischio che l’alimentatore vada in cortocircuito, portandosi con sé anche altri componenti.

Inoltre, gli alimentatori più performanti riescono a riconoscere cortocircuiti, surriscaldamenti o sovraccarichi. Nel primo caso, l’alimentatore dovrebbe arrestarsi non appena riconosce il problema.

Come vedere la potenza di un alimentatore

La scelta di un alimentatore, ovviamente, ricade sul suo Wattaggio. Esso rappresenta la potenza del PSU ed è la potenza massima che l’alimentatore riesce ad erogare.

Nota bene il riquadro e nota la potenza sulle prese da 12 volt. In totale l’alimentatore riesce a dare 649.2 Watt sulle prese da 12 volt, ma l’alimentatore è da 650W. Significa che se la tua postazione consuma tra i 500 e i 600 Watt allora questo andrà benissimo, ma se fai overclock o superi questa soglia allora dovresti rivedere i Watt dell’alimentatore che dovrai acquistare.

In rete ci sono molti calcolatori per aiutarti a capire di quanti Watt ha bisogno il tuo PC. Sappi però che c’è una soglia minima di errore, questo perché il calcolatore immagina il tuo PC in condizioni ideali. Ti consigliamo quindi di aggiungere almeno il 10% in più ai Watt che consuma il tuo PC secondo il calcolatore.

Questo è un calcolatore di Watt di Cooler Master e una volta inseriti i tuoi componenti ti restituirà un valore. Se ad esempio ti dicesse che la tua configurazione consuma 450W, aggiungi il 10% ed acquista un alimentatore da 500 o 550 Watt, per sicurezza.

Cosa significa 80 Plus?

cosa-significa-80-plus

Su molti alimentatori qualitativamente eccelsi potresti aver notato un bollino particolare con la dicitura 80 Plus. Il bollino 80 Plus fa riferimento ad uno standard di efficienza energetica minima dell’80%. Ma facciamo un esempio per capire bene il concetto di efficienza energetica.

Immaginiamo di aver acquistato un alimentatore da 450 Watt, ma che eroga solo 360 Watt. Facendo la divisione tra i Watt dichiarati e i Watt effettivamente erogati esce fuori l’efficienza energetica di quell’alimentatore. Nel caso del nostro esempio 450/360 = 0.8, ossia l’80% di efficienza, di conseguenza 80 Plus Bronze.

Il restante 20% non viene utilizzato dal PSU per erogare potenza, ma viene espulso sotto forma di calore dalla ventola. Più il valore del rapporto sarà vicino ad 1 meno rumore e calore produrrà il PSU, inoltre avrà un maggiore riconoscimento dal bollino 80 Plus.

Il bollino bianco è caduto ormai in disuso, mentre gli 80 Plus Silver sono diventati rari a causa delle loro proprietà. Infatti, dovrebbero avere un prezzo simile agli 80 Plus Gold ma sono inferiori rispetto ad essi. Inoltre, gli 80 Plus Bronze li superano in vendite essendo meno costosi. Ma vediamo insieme i vari bollini e per quali configurazioni sono consigliati

  • Bronze: è consigliato per l’utilizzo poco frequente della macchina o senza particolari sforzi
  • Silver: è consigliato per attività quotidiane e qualche elaborazione complessa
  • Gold: è consigliato per il gaming e l’uso professionale in generale
  • Platinum: consigliato per render pesanti, mining e overclock pesante
  • Titanium: consigliato per Server, Cluster o configurazioni estreme

Quali sono i migliori brand?

I migliori brand di alimentatori sul mercato sono svariati, ma bisogna fare attenzione anche alle varie famiglie di alimentatori. Prendiamo per prima Corsair, casa molto nota nel mondo del gaming che produce alimentatori, case, dissipatori, ventole, ram ed SSD.

La serie VS di Corsair, ad esempio, la sconsigliamo vivamente siccome la qualità dell’alimentatore è inferiore alla concorrenza. Invece, la serie CX, TX, RM X, RM i, HX i, AX i di Corsair sono le più consigliate. Non basta quindi scegliere un brand, ma fare molta attenzione al PSU in sé.

Altri brand eccellenti sono EVGA con la famiglia Supernova, Bitfenix, SilverStone, Seasonic, BeQuiet! e in qualche caso anche Thermaltake. Se ci mettessimo a scrivere ogni alimentatore buono che consigliamo questa guida sarebbe enorme, pertanto se hai domande su qualche alimentatore scrivila nei commenti o scrivici su Facebook.

Differenze tra alimentatori PC

Dopo aver parlato di potenza ed efficienza, l’unica differenza che ci rimane da vedere è la modularità di un PSU. Ma che cosa si intende per modularità? Si intende la gestione dei cavi dell’alimentatore e in che modo sono disposti. In particolare, ci sono 3 definizioni: modulare, semi-modulare e non modulare.

Modulare e semi-modulare

Un alimentatore modulare o full modulare non presenta nessun cavo pre-installato. Ogni cavo dovrà essere installato singolarmente sull’alimentatore. Anche i cavi della scheda madre o del processore, i quali sono necessari ad avviare il PC, sono distaccati dal corpo del PSU. Questo tipo di PSU permette un ottimo cable management oltre a suggerirne la qualità.

Gli alimentatori semi-modulari presentano i cavi principali già collegati al corpo del PSU, senza possibilità di rimuoverli. Solitamente sono pre-installati i cavi di alimentazione della CPU e della scheda madre, con la possibilità di collegare i cavi della GPU e cavi Sata o Molex per l’alimentazione di Hard Disk o altre periferiche. Anche gli alimentatori semi-modulari presentano un buon cable management.

Non modulare

Infine gli alimentatori non modulari presentano tutti i cavi già attaccati al corpo del PSU senza possibilità di rimuoverli. L’unica pecca sono i vari cavi presenti non sapendo sempre dove nasconderli, dando qualche grattacapo durante il cable management.

A proposito di cable management, abbiamo stilato un utilissima guida su come farlo per bene. Prima di continuare con la stesura della lista ti ricordo che puoi seguirci sulla nostra pagina Facebook per restare aggiornato su nuove guide!

Migliori alimentatori PC economici

Dopo un lungo discorso su ciò che devi sapere di un alimentatore iniziamo, quindi, la lista dei prodotti che abbiamo scelto. Partiremo con i modelli più economici e con quantità di watt inferiore per poi salire man mano. La parola economico, però, non è sinonimo di scarsa qualità. Anzi, noterai che i prezzi rispecchiano la qualità dei prodotti che abbiamo inserito in questa guida.

Corsair CX450M

migliori-alimentatori-pc-economici-corsair-cx450m
ModelloCorsair CX450M
Watt450
ModularitàSemi-modulare
80 PlusBronze
Connettori GPU2 x 6+2 Pin
Dimensioni18.4 x 26.6 x 9.6 cm
Prezzo64€

Link Amazon: Corsair CX450M

EVGA 500 BQ

ModelloEVGA 500 BQ
Watt500
ModularitàSemi-modulare
80 PlusBronze
Connettori GPU2 x 6+2 Pin
Dimensioni20 x 16 x 5 cm
Prezzo79€

Link Amazon: EVGA 500 BQ

Migliori alimentatori PC del 2020

In questa sezione il prezzo, i Watt e la qualità degli alimentatori aumenta. Sicuramente sono i migliori PSU che potresti trovare in commercio per la loro potenza, inoltre, i bollini 80 Plus presenti forniranno un aiuto in più per verificare la loro qualità.

Corsair CX550F RGB

migliori alimentatori pc corsair cx550f rgb
ModelloCX550F RGB
Watt550
ModularitàModulare
80 PlusBronze
Connettori GPU2 x 6+2 Pin
Dimensioni15 x 14 x 8.6 cm
Prezzo80€

Link Amazon: Corsair CX550F RGB

EVGA SuperNOVA 650 P2

migliori-alimentatori-pc-2020-evga-supernova-650-p2
ModelloEVGA SuperNOVA 650 P2
Watt650
ModularitàFull modulare
80 PlusPlatinum
Connettori GPU2 x 6+2 Pin e 2 x 6 Pin
Dimensioni16.5 x 8.6 x 15 cm
Prezzo170€

Link Amazon: EVGA SuperNOVA 650 P2

Migliori alimentatori PC da Gaming

Arriviamo quindi ai migliori alimentatori PC per il Gaming, ottimi anche se vorrai fare dell’overclock o se semplicemente preferisci un PSU qualitativamente eccelso. Il prezzo sarà lievemente più alto rispetto ai precedenti prodotti perché la quantità di Watt è maggiore.

EVGA SuperNOVA 650 G2

migliori-alimentatori-pc-evga-supernova-650-g2
ModelloEVGA SuperNOVA 650 G2
Watt650
ModularitàFull modulare
80 PlusGold
Connettori GPU4 x 6+2 Pin
Dimensioni16.5 x 15 x 8.5 cm
Prezzo133€

Link Amazon: EVGA SuperNOVA 650 G2

Seasonic Focus GX-750

migliori-alimentatori-pc-focus-gx-750
ModelloSeasonic Focus GX-750
Watt750
ModularitàFull modulare
80 PlusGold
Connettori GPU5 x 6+2 Pin
Dimensioni30.99 x 18.01 x 11.51 cm
Prezzo150€

Link Amazon: Seasonic Focus GX 750

Suggerimenti

L’articolo sui migliori alimentatori per PC non è l’unico articolo che abbiamo scritto per la realizzazione di un nuovo PC. Infatti, in questo articolo sono presenti altre guide all’acquisto, in modo da consigliarti i componenti che soddisfino le tue richieste. Detto questo, ti lascio altri link qui in basso a cui potresti essere interessato.

Se l’articolo è stato in qualche modo utile e ti è piaciuto ti invito a condividerlo per supportare il lavoro del team e rendere la guida più visibile agli utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.