Metaverse: cosa significa e quando arriverà

metaverse

Ha già suscitato l’interesse di milioni di utenti il nuovo mondo virtuale che i big della comunicazione stanno preparando. Microsoft e Mark Zuckerberg hanno già rilasciato dei video dove spiegano la nuova rivoluzione digitale. Nell’articolo di oggi cercherò di chiarirti i dubbi su che cosa significa Metaverse e quando arriverà. Probabilmente utilizzeranno dei visori molto meno ingombranti di adesso o addirittura dei semplici occhiali di cui dovranno essere perfezionate le batterie, i display e molto altro.

Il nome deriva da un brano fantascientifico, scritto da Neal Stephenson nel suo romanzo Cyberpunk Snow Crash (inglese) del 1992, e da cui prende ispirazione. Si tratta, così come nel romanzo, di una fusione tra internet e mondo virtuale fatto di avatar. Per capire cosa intendiamo, pensa a giochi come Fortnite dove si sono tenuti dei veri e propri concerti in live. Purtroppo, non c’è ancora una data ma sappiamo che si stanno investendo tantissimi soldi e che lo sviluppo avanza a vele spiegate.

Metaverse: Microsoft e Facebook presentano il nuovo progetto

Il nuovo progetto del metaverse presentato da Zuckerberg e Microsoft tramite dei video sembrerebbe interessare tante aziende moderne. Si tratta sicuramente di un lavoro molto ambizioso che solo grandi realtà possono davvero realizzare. Ma cosa cambierà per noi? Ebbene, nel nuovo mondo sarà possibile fare del gaming, intrattenere, creare contenuti proprio come nel mondo di oggi. Inoltre, sarà possibile accedervi sia con VR, AR, PC e Smartphone, che significa non avere limiti di accessibilità.

Durante la pandemia di un anno e mezzo, Microsoft ha notato che da remoto i lavoratori erano più efficienti ma sentivano la mancanza delle altre persone e dei luoghi che frequentavano insieme. In pratica, le persone si sentivano molto sole e l’azienda ha pensato ad una soluzione che iniziasse a colmare questa mancanza. Ad esempio, si sta lavorando a Mesh per Microsoft Teams dove le persone possono accedere a riunioni virtuali attraverso esperienze olografiche.

Saranno presenti delle rappresentazioni di noi stessi migliori e molto più realistiche. Insomma, dal video di Microsoft sembra quasi di entrare nel mondo di The Sims. Anche nel video di Zuckerberg vediamo le potenzialità a livello sociale del nuovo metaverse (crea la tua casa, vivi esperienze con i tuoi amici o da solo).

Metaverse: realtà o vita virtuale?

Metaverse: realtà o vita virtuale

Dopo aver visto i video in cui viene introdotto il nuovo mondo, ci si potrebbe chiedere quando effettivamente arriverà questa rivoluzione. Per quanto riguarda gli strumenti, Zuckerberg sembra aver intenzione di portare degli “occhiali” per la nuova realtà entro i prossimi 5 anni. Al tempo stesso, anche Apple e Microsoft ci stanno lavorando investendo molto. Per avere un’idea del potenziale di ciò di cui sto parlando, ti consiglio di vedere i seguenti film che ho trovato davvero eccezionali: HER e Free guy.

Come cambierà la società?

Come accade già nei film che ti ho appena consigliato, l’interazione col mondo virtuale potrebbe portarsi a un livello incredibilmente realistico. In entrambi i film si nota come un PNG (personaggio non giocabile), e un IA (intelligenza artificiale) potrebbero sviluppare un’intelligenza tale da influenzare noi utenti e da farci provare dei veri e propri sentimenti.

Ovviamente, si tratta di un estremizzazione dell’imminente rivoluzione digitale. Ma osservando le nostre attività di tutti i giorni con i social e i videogame mi viene da chiedere se non preferiamo già la vita digitale a quella reale. Che cosa accadrà quando arriveranno i nuovi dispositivi per il metaverse, gli nft e le criptovalute? Siamo davvero così lontani da Free City e dal supporto emotivo di Samantha (film sopracitati)? Molti si innamorano con dei messaggi e delle foto, pensa a cosa accadrebbe con degli avatar realistici.

Le prospettive che si stanno aprendo col metaverse nei prossimi 10 anni sono infinite e vanno oltre alla semplice speculazione finanziaria. Tantissimi utenti stanno investendo milioni e milioni di dollari per un mondo che non è ancora tra noi, ma qualcuno è riuscito già ad intravederlo all’orizzonte. Sono davvero curioso di scoprire cosa accadrà nei prossimi anni.

Se hai apprezzato l’articolo, seguici su Facebook per non perderti i prossimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.