Windows 10 2004: arriva il may 2020 update

windows-10-2004

Lo aspettavamo da parecchio, era stato annunciato tempo fa e tra il 26-28 maggio era prevista la sua uscita. Stiamo parlando dell’aggiornamento di Windows 10 2004, il cosiddetto may 2020 update.

Questa nuova versione viene a seguito di alcuni importanti aggiornamenti già rilasciati, che avrebbero risolto molti problemi di vulnerabilità del sistema. Tra questi vi sono programmi come Microsoft Office, .Net Framework e così via.

Per fortuna stavolta non sembrano esserci particolari novità riguardanti pericolosi buchi all’interno del sistema,

Windows 10 2004: novità di maggio

Il nuovo update di maggio 2020 non è una piccola modifica della build già pubblicata, bensì si tratta di una vera e propria versione aggiornata.

La prima novità risiede nell’avere la possibilità di accedere alla modalità provvisoria di Windows Hello utilizzando il PIN e non la password. Si tratta di un servizio che permette di avere accesso ai dispositivi tramite riconoscimento vocale o impronta digitale.

La seconda è di sfruttarlo anche per accedere al nostro account di Microsoft.

windows-10-may-2020-update

Per quanto riguarda la versione Sandbox di Windows 10, ossia quella in cui avviamo una macchina virtuale per ottenere un sistema ridotto, ha ottenuto delle migliorie per facilitarne l’utilizzo.

Inoltre, arriva il completo supporto per il Wi-Fi 6 e per il WPA3 ed altre migliorie riguardanti il firmware. Arriva anche la possibilità di gestire lo spazio riservato al sistema operativo, in modo tale da recuperare un po’ di memoria.

Ovviamente, meno importante ma più visibile è la modifica apportata alla grafica dell’interfaccia utente, le nuove icone e il minor consumo di servizi come Microsoft Edge.

Problemi bluetooth e audio

Purtroppo, a distanza di pochissimo tempo dall’uscita sono già note alcune problematiche riconosciute da Microsoft. Stiamo parlando di alcuni errori che compaiono quando colleghiamo più dispositivi tramite bluetooth.

La causa è da attribuire ad alcune versioni di Bluetooth Realtek Radio, quindi non è detto che tu rientri in questa casistica.

Inoltre, alcuni driver audio ISST Conexant potrebbero non concedere il completamento dell’aggiornamento. Infine, in alcuni casi i driver Nvidia 358.00 e successivi hanno restituito il famoso problema del blue screen.

Detto questo, se l’articolo è stato in qualche modo utile ti invito a condividerlo per renderlo visibile ad altri utenti che stanno valutando o meno se aggiornare il proprio sistema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.