Transport Fever 2, progettiamo insieme – Recensione

Transport Fever 2, progettiamo insieme – Recensione

Il titolo di oggi ci ha stupiti, non credevamo potesse interessarci a tal punto da volerne fare una recensione. Stiamo parlando di Transport Fever 2, disponibile dall’11 dicembre 2019 su Steam. Il gioco è uno gestionale strategico il cui compito principale è di occuparsi di trasporto, ossia sfruttare treni, navi ed aerei. Il titolo si incentra sulla simulazione e sulla creazione di una rete commerciale che ha come obiettivo la prosperità e lo scambio tra i 3 continenti.

Transport Fever 2 – Recensione

Transport Fever 2 ha un grande sviluppo alle spalle da Urban Games ed è stato pubblicato da Good Shepherd Entertainment. La profondità del titolo è sorprendente e la grafica è sicuramente un piacere per coloro che non possono fare a meno di ottenere il massimo dal proprio PC. Lo stile ricorda un po’ una vecchia conoscenza, ossia SimCity, e tratti sembra di viverne una versione personalizzata ad hoc sui mezzi di trasporto.

Meccaniche

Il gioco possiede due modalità, la prima è la modalità Sandbox e la seconda è la modalità campagna. La prima è un comune Sandbox, dove la difficoltà non sta nel raccogliere le risorse, bensì sfruttarle liberamente per creare il più grande progetto che siate in grado di fare. La campagna prevede delle missioni da superare per poter sbloccare risorse e nuovi scenari. Inoltre, la storia inizia dal 1850 e sul suo sviluppo fino ai giorni nostri, in cui si può notare l’incredibile avanzamento tecnologico ed il progresso rispetto al secolo scorso. I continenti coinvolti in questo scambio commerciale saranno America, Europa ed Asia.

Gameplay

L’obiettivo principale del gioco è il trasporto di passeggeri e merci sulla mappa. Transport Fever 2 offre una gran varietà di merci da trasportare. Prestando attenzione al budget potrete aiutare e supportare varie città costruendo delle reti di trasporto per aumentare i vostri guadagni. Dovremo costruire linee ferroviarie per il carico e lo scarico delle merci, porti dove far attraccare le navi da carico e aeroporti per gli aerei. Inoltre, va sottolineato che ci sono oltre 200 mezzi di trasporto utilizzabili, e che il sistema di costruzione rispetto al primo titolo della serie è stato ben rivisitato. In Transport Fever 2 l’unico rivale sarete voi ed il principio di domanda e offerta. Non ci sono, quindi, modalità multiplayer o compagnie che concorrono al vostro posto.

Conclusioni

Transport Fever 2 è un piccolo gioiello del commercio, la qualità del lavoro fatto dal team di sviluppo è da apprezzare senza dubbio. A partire dagli effetti sonori dei mezzi, la loro grafica e le musiche di sottofondo che accompagnano la nostra partita. Non è possibile competere con altri giocatori e rispetto al primo titolo della serie non ha vere e proprie innovazioni. Il gioco non è riuscito ad ottenere quel carattere per affermarsi come grande titolo del genere, ma di sicuro regala una buona esperienza video ludica. In sintesi, il titolo è piacevole da provare e riesce a mettere alla prova le nostre capacità strategiche.

Pubblicato da Raffaele Tamigi

Mi chiamo Raffaele Tamigi, sono uno studente di Culture Digitali e della Comunicazione ed un appassionato di tecnologia e dei meccanismi che regolano il web. Alle spalle possiedo anni di esperienze e di collaborazioni su diversi siti, con cui collaboro tutt'ora. Mi dedico anima e corpo allo studio della SEO e a trovare i migliori prodotti da consigliare alla mia community.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.