Tennis World Tour 2 – Recensione

Tennis World Tour 2 – Recensione
tennis world tour 2 recensione

Tennis World Tour 2 ritorna dopo un discusso primo titolo che ha fatto prestare ancora più attenzione all’uscita del suo successore. In queste situazioni è bene non fallire il secondo tentativo per non rischiare di dover chiudere una serie potenzialmente di successo. Nella recensione di oggi scoprirai se il team di Breakpoint Studio ha saputo soddisfare le richieste dei giocatori e dei fan del Tennis.

In collaborazione con Nacon, Tennis World Tour 2 ha fatto incredibili progressi e stavolta sembra voler puntare ad essere uno dei titoli più realistici e potenzialmente apprezzati di questo sport. Grazie alla personale rete di contatti ho avuto la possibilità di testare e giocare al titolo per molto tempo e alla fine dell’articolo troverai le mie considerazioni.

Prima di continuare, ti ricordo che puoi seguire la pubblicazione di nuove recensioni e nuove guide sulla pagina ufficiale di Facebook del sito.

All’interno dell’articolo sono presenti dei link Amazon affiliati che in caso di acquisto supporteranno il lavoro del team, senza modificare il prezzo del gioco.

Perché comprare Tennis World Tour 2?

perche-comprare-tennis-world-tour-2

Per chi ha avuto modo di provare il precedente titolo della serie potrebbe essere difficile ripetere l’acquisto e dare speranza ad un nuovo capitolo. In realtà, proprio chi non ha avuto fortuna con la prima uscita dovrebbe comprare Tennis World Tour 2 per ottenere il riscatto di quello che si aspettava nel vecchio gioco. Mentre, per chi non ha mai provato un titolo relativo al Tennis, potrebbe essere il perfetto inizio puntando su un buon gioco curato e ben sviluppato come questo.

Come gira su PC

come-gira-su-pc

Si tratta di un titolo incredibilmente leggero per PC e, nonostante questo, la grafica del titolo è davvero un punto decisamente a favore del gioco ed un piacere per gli occhi dei giocatori (merito anche alle licenze). Ho deciso di testare il gioco anche su un computer abbastanza datato con 2 GB di scheda video ed un vecchio i7 di terza generazione e non ho avuto problemi in Full HD con grafica medio-alta. Di conseguenza, per giocare a questo titolo non avrai bisogno di pezzi particolarmente potenti.

Quello che ti ho appena detto è confermato anche dai requisiti consigliati ufficiali, visibili anche su Steam, che per comodità ti riporto di seguito:

  • OS: Windows 10
  • CPU: Intel Core i5-3470 / AMD FX-6300
  • GPU: Nvidia GeForce GTX 760 / AMD Radeon HD 7870
  • MEMORIA: 11 GB di spazio disponibile
  • RAM: 8 GB
  • DirectX: 11

Tennis World Tour 2: com’è il gameplay?

Il gameplay non è stato semplice all’inizio perché era necessario comprendere il funzionamento di ogni singolo colpo ed il tempismo con cui andava messo a segno (le animazioni hanno moltissimi meno bug rispetto al titolo precedente). Possedere giocatori più forti rende certamente meno difficile indirizzare correttamente la nostra palla, ma quando il nostro tennista è uno scappato di casa che esordisce per le prime volte sui campi di terra è davvero così facile spedire la palla fuori.

La campagna con il proprio personaggio, in cui si potrà partecipare a diversi tornei e affrontare avversari sempre più forti, l’ho trovata davvero interessante e ben fatta. Ho passato ore giocando per migliorarmi, anche usando la modalità allenamento, e ogni vittoria sembrava un vero parto tanto da farmi esultare come se avessi vinto il torneo reale (forse sono troppo competitivo). Però, devo ammettere che si tratta di una delle poche volte dove una modalità in cui fare pratica risulta davvero utile.

Il multiplayer è molto divertente, ho affrontato diversi giocatori e solo in pochissime occasioni mi è capitato di avere problemi di connessioni o lag. Ottima l’idea di interrompere il match per inattività del giocatore (anche se quando sono stato sconfitto così ci sono rimasto male). Anche offline la situazione è positiva e non c’è alcun dubbio che sfidare i propri amici è d’obbligo su Tennis World Tour 2.

L’unico difetto tecnico che ho trovato è che se vuoi giocare in locale con un’altra persona, non è permesso usare 1 joypad e 1 tastiera, bensì andranno utilizzati due accessori dello stesso tipo (servivano necessariamente 2 joypad). In realtà, non si tratta neanche di un vero difetto perché anche in titoli sportivi come PES 2021 accade la stessa cosa, quindi potrebbe essere legato alla piattaforma di Steam (ammetto la mia ignoranza su questo).

Conclusioni

Volendo trarre le mie conclusioni non posso che ammettere la piacevole sorpresa di aver giocato finalmente ad un titolo degno del lavoro fatto dal team di sviluppo Breakpoint Studio. Quest’ultimo ha saputo migliorare tutti gli aspetti del gioco, grazie anche al nuovo motore grafico, e ha ridotto notevolmente i numerosi bug noti del vecchio titolo. Per quanto riguarda le performance, si tratta di un gioco molto leggero graficamente e con un numero stabile di FPS durante i match.

Quello che sicuramente mi viene da consigliare in merito all’acquisto del gioco è di non focalizzarsi sulla piattaforma su cui si gioca. Che sia su PC o che sia su console (compresa la Switch) il fatto di essere un titolo leggero da reggere assicura una buona giocabilità e una buona resa grafica ovunque.

Detto questo, ciò non significa che Tennis World Tour 2 sia il titolo definitivo di Tennis per gli appassionati, anzi, nel 2020 il livello di richieste e pretese dei videogiocatori aumenta a dismisura e non sarebbe strano vedere qualche utente tutt’ora scontento. A queste persone mi sento di dire che anche se il gioco non è esente da bug o movimenti incerti del personaggio, mi sono divertito molto durante le mie ore di gioco e consiglio anche ai miei utenti di provarlo.

Link Amazon: Tennis World Tour 2

Pubblicato da Raffaele Tamigi

Mi chiamo Raffaele Tamigi, sono uno studente di Culture Digitali e della Comunicazione ed un appassionato di tecnologia e dei meccanismi che regolano il web. Alle spalle possiedo anni di esperienze e di collaborazioni su diversi siti, con cui collaboro tutt'ora. Mi dedico anima e corpo allo studio della SEO e a trovare i migliori prodotti da consigliare alla mia community.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.