Spellbreak: un magico battle royale – Recensione

Spellbreak: un magico battle royale – Recensione
spellbreak-recensione

Il 3 settembre 2020 è stato rilasciato un nuovo F2P, appartenente al genere dei Battle Royale (tanto amati quanto odiati). Proletariat annuncia l’arrivo di un magico gioco chiamato Spellbreak, disponibile su PC e console. Noi abbiamo avuto la possibilità di provarlo in entrambe le versioni e nella nostra recensione scoprirai che cosa ne pensiamo.

Come sempre, ogni gioco viene testato più volte cercando di capire se si tratta di un titolo da consigliare o meno. Detto questo, il primo elemento che ha suscitato interesse nel gioco è la componente magica molto ben fatta (e anche la possibilità di provare le skin più rare del gioco, lo ammetto).

Spellbreak: Recensione

Prima di cominciare voglio precisare che Spellbreak non è il titolo che tutti stavamo aspettando, bensì è un gioco adatto a competere in un mondo ormai saturo di prodotti simili. A tal proposito, il primo punto che tengo ad apprezzare è proprio il tentativo così rischioso da parte dell’azienda nel puntare ad un titolo del genere. Detto questo, lo sviluppo è stato curato nel minimo dettaglio e le poche ma azzeccate caratteristiche che definiscono il gioco lasciano soddisfatti i giocatori.

Gameplay

Esistono differenti modalità all’interno del gioco, ossia quella in cui si può avviare una battaglia reale in singolo, in duo o in un gruppo di tre persone. Le regole del gioco sono molto semplici, bisogna sopravvivere fino alla fine, utilizzando gli item, i potenziamenti trovati durante la partita (pergamene) e le nostre skill.

La prima cosa da fare dopo l’atterraggio sulla mappa è rifornirsi di un equipaggiamento più raro possibile e di evitare scontri con più di un avversario alla volta. In questo senso, le meccaniche del gioco ricordano il classico free to play fortnite, che ha dato il via a questo genere.

Di conseguenza, a livello di giocabilità ritroviamo molte similitudini, così come l’ambiente di gioco anche se leggermente modificato e adattato rispetto al titolo di Epic Games. Il tratto veramente originale, che poi caratterizza la personalità di Spellbreak, è la componente magica che aggiunta alle combo delle abilità permette di ottenere qualcosa di interessante e divertente.

PC vs Nintendo Switch

Per quello che riguarda la differenza tra le versioni che abbiamo provato, ossia quella per PC e quella per Nintendo Switch, la prima caratteristica che differenzia le due versioni è la grafica. Sulla Nintendo Switch bisogna tenere conto delle limitazioni hardware che in questo gioco sono effettivamente molto visibili (impostazioni grafiche ridotte al minimo).

La versione PC non richiede una particolare configurazione per essere giocato ad una grafica media, ma per ottenere il massimo dal titolo c’è comunque bisogno di un buon computer da gaming (la ventola si faceva sentire molto).

Per quanto riguarda la giocabilità, forse il titolo ha una marcia in più su PC visto l’utilizzo del mouse rispetto agli analogici della console portatile. Il resto del gioco è completamente identico e vale la pena provarlo in entrambe le versioni. Ti ricordo che Spellbreak è sia Crossplay che Cross-progression.

spellbreak-gameplay

Spellbreak: Lista combo

Qui sotto troverai una lista generale di tutte le combo magiche, realizzata in maniera abbastanza sintetica. Se vuoi maggiori dettagli puoi andare su questo sito inglese, che ha trattato dettagliatamente l’argomento combo del gioco.

Combo di Fuoco

  • Fireball + pozzanghere di ghiaccio: le pozzanghere sciolte rilasciano un vapore di breve durata.
  • Fireball + Nube Tossica: le palle di fuoco accendono la Nube Tossica creando esplosioni chiamate Dragonfire che infliggono danni significativi.
  • Fireball + Geoschianto: crea delle meteore che esplodono e creano pozzanghere di fuoco allo schianto.
  • Fireball + Tornado: il fuoco incendierà il tornado creando un esplosione di grandi dimensioni.
  • Flamewall + Fiotti di veleno: i fiotti creano col fuoco danni da Dragonfire.
  • Flamewall + Onda d’urto: crea onde d’urto infuocate.

Combo di Ghiaccio

  • Dardo polare + Flame Wall: i dardi estinguono qualsiasi muro di fuoco.
  • Dardo polare + Fireball: crea una nube.
  • Dardo polare + nuvola tossica: congela una nuvola tossica in un grande blocco di ghiaccio che può essere elettrificato o fatto esplodere.
  • Dardo polare + Geoschianto: i massi diventano iceberg che esplodono all’impatto.
  • Pozzanghere di ghiaccio / acqua / vapore + fulmini: le pozzanghere di ghiaccio, acqua o vapore colpite da un fulmine vengono elettrificate.

Combo di Pietra

  • Onda d’urto + Blocchi di ghiaccio: frantumerà le pozzanghere di ghiaccio e i blocchi di ghiaccio, creando nebbie di ghiaccio.
  • Onda d’urto + Flamewall: crea una scia di fuoco che genera nubi di fuoco mentre viaggia.
  • Geoschianto + Dardo polare: i massi diventeranno iceberg che esplodono all’impatto.
  • Geoschianto + Fireball: i massi diventano meteore che esplodono e creano una grande pozza di fiamme all’impatto.
  • Geoschianto + Wind Shear: aumenta o riduce la portata del lancio.

Combo del Vento

  • Tornado + Dardo polare: devia la direzione del dardo.
  • Tornado + Fulmine: elettrifica il tornado.
  • Tornado + Fireball: le palle di fuoco vengono deviate e il tornado si incendia.
  • Tornado + Spray tossico: ottieni un Turbine tossico che infligge Corrosione ai giocatori.
  • Turbine tossiche + Fire / Fire Tornado + Toxic Spray: un tornado tossico o infiammato esploderà verticalmente, infliggendo danni significativi.
  • Tornado + Geoschianto: attira la direzione del lancio.
  • Lame di vento + Fulmine: le lame che attraversano i fulmini infliggono ai giocatori Shock.
  • Lame di vento + Flame / Flame Walls: estingue i muri di fuoco.
  • Lame di vento + Fireballs / Toxic Cloud Projectiles: deviano leggermente le lame dal loro lancio.
  • Lame di vento + Nube Tossica: estinguono la nube tossica.
  • Lame di vento + Toxic: Le lame che passano attraverso una nube tossica affliggeranno i bersagli con Corrosione.
  • Lame di vento + Geoschianto: modifica la velocità del lancio.

Combo Tossica

  • Spray tossico + pozzanghere di ghiaccio: le pozzanghere diventeranno tossiche.
  • Spray tossico / Pozzanghere tossiche + Fulmini: i proiettili tossici si elettrizzano al contatto con i fulmini.
  • Toxic Spray + Flamewall: convertendo le fiamme in Dragonfire significativamente più potenti.
  • Toxic Spray + Tornado: i proiettili convertono il tornado in un Turbine tossico.
  • Nuvola tossica + fulmine / colpo di fulmine: le nuvole tossiche colpite da un fulmine si elettrizzano, infliggendo shock.
  • Nube Tossica + Fireball / Flamewall: esplode al contatto con il fuoco, creando una massiccia esplosione di Dragonfire.

Combo del Fulmine

  • Fulmine + Ghiaccio / Acqua / Vapore / Pozzanghere tossiche: il ghiaccio, l’acqua, il vapore o le Pozzanghere tossiche vengono elettrizzati entro un raggio di 10 metri.
  • Fulmine + Spray tossico: I proiettili tossici colpiti da un fulmine avranno le pozzanghere elettrificate.
  • Fulmine + Fiotti di veleno: i proiettili assorbono i fulmini, elettrizzando un raggio di 10 m.
  • Fulmine + Nuvola tossica: una volta attivata, la nuvola tossica può essere elettrificata con qualsiasi forma di fulmine.
  • Fulmine + Tornado: elettrizzerà il tornado, creando un tornado di fulmini.
  • Lightning Strike + Flamewall: il muro di fuoco fungerà da parafulmine.
  • Lightning Strike + Lame di vento: lame elettrificate che provocano shock.

Conclusioni

Per concludere, non posso negare il fatto che Spellbreak sia l’ennesimo Battle Royale, creato seguendo una moda che piano piano sta iniziando a passare. Ciò non toglie che Proletariat ha creato un titolo decisamente valido, che possiede tutte le caratteristiche necessarie per essere giocato più e più volte. Non sono un appassionato di questo genere di giochi, ma devo dire che ho apprezzato molto lo stile del gioco (originale solo a tratti) e lo trovo un ottimo passatempo da giocare su console.

A livello competitivo, invece, risulta molto più adatto la versione da PC, anche se parlare di una vera e propria competizione per ora è ancora prematuro (attendiamo di scoprire se riuscirà ad emergere). Nel gioco sono presenti le classiche personalizzazioni che permettono di modificare lo stile del personaggio e la scia al momento del lancio sulla mappa.

Col tempo speriamo che questi contenuti possano arricchirsi così da offrire un’esperienza di gioco ancora più completa. Detto questo, il gioco è un free to play abbastanza divertente e non vedo il perché di non provarlo con i propri amici.

Pubblicato da Raffaele Tamigi

Mi chiamo Raffaele Tamigi, sono uno studente di Culture Digitali e della Comunicazione ed un appassionato di tecnologia e dei meccanismi che regolano il web. Alle spalle possiedo anni di esperienze e di collaborazioni su diversi siti, con cui collaboro tutt'ora. Mi dedico anima e corpo allo studio della SEO e a trovare i migliori prodotti da consigliare alla mia community.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.