Migliori smartphone pieghevoli 2021: guida all’acquisto

migliori smartphone pieghevoli

Quando non esistevano ancora gli iPhone, i telefoni erano dotati di una vera e propria tastiera numerica e alcuni di questi potevano essere piegati e riposti facilmente nella propria tasca. Dopo un annuncio del 2019 relativo ai nuovi modelli capaci di fare la stessa identica cosa, ma con uno schermo intero, sembra che il futuro dei cellulari si stia muovendo in questa direzione. Nel 2021 molti sono stati i prodotti rilasciati dalle principali aziende e oggi voglio indicarti i migliori smartphone pieghevoli tra cui scegliere.

Se sei interessato all’acquisto di uno di questi articoli, devi sapere che si tratta di una tipologia di smartphone ancora molto inesplorata e costosa, ma probabilmente con l’aumentare del loro mercato, il prezzo si abbasserà in futuro. Di conseguenza, potresti essere uno dei primi dei tuoi conoscenti ad entrare nella nuova generazione del mobile. Ogni anno le dimensioni dei cellulari aumentano e diventano sempre più prestanti, avvicinandosi sempre di più a dei veri e propri computer professionali. Avere uno schermo pieghevole è davvero una novità assoluta e nessun appassionato può fare a meno di provare uno dei prodotti che ti indicherò a breve.

Migliori smartphone pieghevoli: Samsung e Motorola

Samsung Galaxy Z Fold 2 5G

Samsung-Galaxy-Z-Fold-2-5G

Il fantastico Samsung Galaxy Z Fold 2 5G possiede rispetto al suo predecessore uno schermo esterno molto più grande e comodo. Per utilizzare quest’ultimo ti basterà utilizzare il pulsante laterale che ha anche l’impronta digitale. Il display interno è a 120 Hz, quindi noterai una maggiore fluidità nella navigazione su Internet e sui social. La cerniera che permette l’apertura dello smartphone pieghevole è assolutamente superiore ad altri modelli e dal reparto hardware è altrettanto valido. Supporta le connessioni in 5G, ha 12 GB di RAM, un processore di fascia alta Snapdragon 865 e una fotocamera con risoluzione in 4K.

Samsung Galaxy Z Fold 3 5G

Samsung-Galaxy-Z-Fold-3-5G

L’ultima generazione proposta da Samsung Galaxy Z Fold 3 5G sembra essere davvero una soluzione definitiva. Supporta il 5G e come novità rispetto al Fold 2 ha una cerniera meno preponderante e più resistente. Ha un peso inferiore e resta il suo display AMOLED a 120 Hz molto apprezzato dagli utenti. Anche le fotocamera nella parte posteriore del telefono sono meno ingombranti e più minimal. Ha una protezione IPX8, quindi è resistente agli spruzzi e può essere immerso fino a un metro sott’acqua. La potenza del telefono è assicurata dalla CPU Snapdragon 888, affiancata a 12 GB di RAM e 256/512 GB di memoria interna.

Motorola Razr 5G

motorola-razr

Difficilmente si trovano modelli consigliati, ma stavolta l’azienda ha fatto un grandissimo sforzo per entrare con successo nel nuovo mercato degli smartphone pieghevoli. Il Motorola Razr 5G è uno strumento professionale, adatto per il lavoro, le chiamate e la messaggistica. A differenza dei Samsung ha una scossa meno minimal, usa un design a conchiglia e ha delle dimensioni davvero compatte che lo rendono un ottimo tascabile. Ha un peso inferiore ai 200g e sul logo Motorola è presente un rilevatore di impronta. A livello di hardware possiede un processore di fascia media Snapdragon 765G, 8 GB di RAM, una tipologia di display P-OLED molto apprezzabile e fotocamera per il 4K.

Samsung Galaxy Z Flip 3 5G

Samsung-Galaxy-Z-Flip-3-5G

Per concludere, non si può negare che l’azienda in questione abbia dominato questo settore fin da subito proponendo varie alternative come il Samsung Galaxy Z Flip 3 5G. La sua forma compatta e la cerniera molto poco ingombrante attirano facilmente gli amanti del minimal. Nonostante le dimensioni contenute possiede un comparto hardware di tutto rispetto con il processore di fascia alta Snapdragon 888, 8 GB di RAM e fotocamera per il 4K. Il display è un Dynamic AMOLED 2X con frequenza di aggiornamento a 120 Hz e ha protezione IPX8 per resistere contro l’acqua. Modello perfetto per lavorare e ottimo per uscire perché è poco ingombrante in tasca e si può facilmente mettere o tirare fuori.

Se hai apprezzato la guida, seguici su Facebook per non perderti le prossime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.