Kingston SSD: KC2500 NVMe M.2 – Recensione e benchmark

kingston-ssd-kc2500

L’evoluzione dei computer ha portato la nostra esperienza di utilizzo a dei livelli straordinari. L’interazione dell’utente con il sistema operativo e con i vari applicativi è di una rapidità e soddisfazione senza precedenti. Tra i fattori che hanno migliorato questa esperienza c’è senza dubbio il progresso delle schede hardware tra cui appunto la memoria di archiviazione. Nella recensione di oggi valuteremo una scheda SSD M.2 NVMe, in collaborazione con Kingston, ossia la prestante KC 2500 da 1 TB. Si tratta di una delle SSD più convenienti da acquistare su Amazon!

Per poter realizzare questo lavoro di test ci siamo avvalsi dei più famosi tool di analisi e valutazione per le memorie come: CrystalDiskMark, Atto Disk e AS SSD Benchmark. Inoltre, abbiamo confrontato le prestazioni ottenute con una M.2 Crucial P1 in nostro possesso (relativamente datata come scheda).

Ovviamente, essendo utilizzata da più tempo la Crucial ha sicuramente un leggero calo rispetto alla KC2500 fresca di installazione. Nonostante questo, il nostro obiettivo era quello di mostrare come fosse netta la differenza tra le due schede e verificare la veridicità delle caratteristiche pubblicate dall’azienda (spoiler: si lo sono).

A questo punto, possiamo addentrarci nelle specifiche così capirai anche tu perché vale la pena acquistare su Amazon questa scheda.

Kingston SSD KC2500: Specifiche tecniche

Partiamo immediatamente con la recensione anticipando che la scheda unisce le prestazioni ad un prezzo accessibile a chiunque voglia un PC veloce ed affidabile. La memoria è disponibile in diverse capacità: 250GB, 500GB, 1TB e 2TB.

Per quanto riguarda la versione testata per questa recensione, abbiamo a nostra disposizione una KC2500 da 1 Tb (la reale memoria disponibile sarà leggermente inferiore) la cui velocità dichiarata dall’azienda è fino a 2900MB/s di scrittura e 3500MB/s di lettura.

La scheda madre su cui abbiamo installato è la seguente: Asrock X470 Fatality K4 con slot Ultra M.2 che raddoppia la banda del PCIe Gen 3 x4, l’installazione ovviamente è estremamente semplice e l’SSD M.2 di Kingston sfrutta un ingresso PCIe 3.0 x4, che significa che ha una velocità teorica pari a 4GB/s, ed un controller Silicon Motion SM2262.

La sue elevate performance sono da attribuire alle memorie Nand TLC 3D a 96 layer, realizzate da Toshiba. Le dimensioni della scheda sono di 8 x 2,2 x 3,5 cm e consuma in media 2W di energia e le temperature di consumo non superano i 70 gradi.

Per il prezzo a cui è venduto, ossia intorno ai 140 euro, è sicuramente un prodotto ottimo sia dal punto di vista qualitativo e del prezzo sul mercato. Per ulteriori dettagli, come sempre rimando gli utenti più curiosi al sito ufficiale dell’azienda produttrice.

Kingston SSD KC2500: Benchmark

Per una completa visione delle performance della scheda in questione abbiamo deciso di sfruttare tre software molto noti per l’affidabilità dei loro test. In particolare, abbiamo selezionato come tool di riferimento: Atto Disk, CrystalDiskMark e AS SSD Test.

Ad ogni test troverai le immagini relative alle prestazioni della scheda SSD di Kingston KC2500 confrontate con la Crucial P1. Sopra ad ogni comparazione potrai anche leggere una breve descrizione su cosa indicano i parametri illustrati, così da avere un’idea più chiara del perché la memoria di Kingston sia nettamente più performante.

Atto Disk

Il primo test benchmark effettuato su questa scheda è quello di Atto Disk. La prima foto riguarda la memoria KC2500 dove si possono notare le alte prestazioni in lettura (read) e scrittura (write). In particolare, la velocità di scrittura rilevata è di 2.66 GB/s, mentre quella di lettura è di 3.26 GB/s.

Queste sono leggermente inferiori a quelle dichiarate, ma la verità è che si tratta di una cosa normalissima. Se ci pensi, anche la memoria disponibile effettiva non combacia mai perfettamente con quella indicata.

Infine, il comportamento della Crucial P1 è evidentemente meno performante. Parliamo di una velocità di scrittura di 1.85 GB/s e una velocità di lettura di 1.74 GB/s. Per quanto possano essere comunque alte, trattandosi di memorie M.2, è ovvio che la scheda di Kingston ha una marcia in più già dal primo test.

CrystalDiskMark

Proseguiamo la sfilza di test con il software probabilmente più conosciuto dagli utenti, ossia il benchmark effettuato con CrystalDiskMark. L’interfaccia è molto più intuitiva da leggere e puoi notare come nel primo caso abbiamo una velocità di lettura di 3,4GB/s e una velocità di scrittura di 2.8GB/s.

Rapidamente puoi dare uno sguardo al secondo test fatto su Crucial P1 e noterai un netto calo, infatti avremo una velocità di lettura di 1.9GB/s e una velocità di scrittura pari a 1.9GB/s.

AS SSD Test

Per concludere, come ultima conferma delle alte performance offerte dalla scheda SSD di Kingston, col benchmark di AS SSD terminiamo la netta vittoria del KC2500. Per quanto riguarda quest’ultima è restituita una velocità di lettura di 2.86 GB/s e una di scrittura di 2.36GB/s.

La scheda Crucial P1, che ricordo essere sempre da 1 TB, invece, termina i test con una velocità di scrittura pari a 1.74GB/s e una velocità di lettura pari a 1.98GB/s. Insomma, per quanto possano essere veloci tutte le memorie M.2 disponibili sul mercato è evidente che ci sia ancora un netto miglioramento sui prodotti più recenti al momento disponibili.

Link Amazon: Kingston KC2500

Kingston SSD KC2500: Conclusioni

Siamo alle battute finali e se hai raggiunto questa parte della recensione è perché probabilmente vorresti una conferma sulla tua prossima scelta. La scheda di Kingston KC2500 è sicuramente un’ottima scelta per quanto riguarda l’archiviazione, lettura e scrittura dei dati.

Le prestazioni della memoria sono estremamente soddisfacenti ed il prezzo a cui è venduto è decisamente competitivo. Sarebbe davvero uno spreco non approfittarne e migliorare la propria postazione. Viene da sé che la nostra cara vecchia Crucial P1 verrà sostituita da un piccolo gioiello di casa Kingston, quindi, potresti approfittare anche tu per cambiare SSD o peggio ancora l’antenato HDD.

La cosa veramente importante è che tu abbia una scheda madre compatibile (vedi la lista) e che supporti una memoria M.2 PCIe 3.0 x4. Altrimenti, vedrai dimezzate le performance o addirittura scoprirai di non poterla installare. Quindi, una volta accertata la compatibilità della scheda, non aspettare che queste memorie finiscano e facciano la fine delle schede video (introvabili) e ordinala.

kc2500-conclusioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.