FIFA 20: Eccoci qui un’altra VOLTA – Recensione

Oggi introduciamo un gioco noto a quasi tutti i videogiocatori e agli amanti dello sport video ludico. Stiamo parlando di una dei simulatori di calcio più gettonati negli ultimi anni, il quale ha sempre tenuto testa al suo rivale PES. Esatto, il gioco in questione è proprio Fifa 20 (da come avrete letto dal titolo) e di tutte le sue novità aggiunte quest’anno. In particolare, le meccaniche ed il gameplay hanno avuto leggere modifiche ed è stata inserita la modalità Volta. Ma andiamo a vedere nel dettaglio cosa ne pensiamo all’interno della recensione.

FIFA 20 – Recensione

Quest’anno EA Sports sentiva l’esigenza di portare una ventata d’aria fresca all’interno del loro lavoro, dovuto anche al fatto che la pressione dei giocatori stava diventando eccessiva. Stiamo parlando delle critiche effettuate dagli utenti riguardo la monotonia ed il pochissimo progresso del gioco nel corso degli ultimi anni. In questo modo si rischiava di perdere utenti e di far annoiare i propri giocatori, stanchi delle poche differenze tra un edizione e l’altra del titolo.

Meccaniche e Gameplay

La prima nota “rivoluzionaria” si è intravista all’interno del gameplay e delle meccaniche dei giocatori, non più agevolati dalla velocità sulle fasce…Forse. In realtà i giocatori sono tornati a correre troppo, il problema sta nel pallone e nella sua fisica, che rallenta in base al contatto con l’erba (molto realistico). Detto questo, è stato revisionato il reparto Difensivo, mentre lo scorso anni ci si era concentrati soprattutto sulla parte Offensiva. Valuta bene la strategia di difesa, perché da quest’anno l’attacco non sarà sufficiente a decretare la vittoria. Inoltre, il tempismo nei contrasti e nei conclusioni determineranno un vantaggio/svantaggio in base alla vostra bravura. Infine, noterete una differenza nel battere i calci piazzati, che metteranno alla prova le vostre capacità di tiro e di strategia.

Modalità Volta

Asso nella manica, sfruttato da EA nel realizzare un nuovo capitolo che abbia a sua volta qualcosa in più da dire ai propri giocatori. Viene così introdotta la modalità Volta, la quale richiama l’amatissima serie di Fifa Street, che ormai mancava da troppo tempo. In questo modo il modo di giocare e la quantità di modalità inserite all’interno del gioco si ampia e i giocatori potranno divertirsi con rapide ed entusiasmanti “partitelle”. In pratica è come tornare indietro nel tempo, quando si passavano le ore a dribblare l’avversario e fare gol spettacolari in un “fazzoletto”. Piccola nota positiva, le esultanze sono veramente divertenti e sceniche, bel lavoro.

Conclusioni

FIFA 20 resta anche quest’anno un gioco di calcio splendido e divertente, che crea dipendenza come non mai. L’aggiunta della modalità Volta aggiunge una varietà necessaria (rompere la monotonia della serie) e le partite veloci caratterizzate da rapide abilità, insieme a delle divertenti celebrazioni di gioco, hanno migliorato l’esperienza di gioco. Tuttavia, non tutto si basa sul gameplay e le aggiunte alla modalità Carriera sembrano leggermente poche e noiose. Inoltre, una piccola pecca da attribuire al gioco quest’anno è il fatto che la fisica del pallone non sempre convince a pieno nei rapidi contropiedi. In sintesi, come ogni anni FIFA è un’ottima scelta per giocare con gli amici e staccare dalla routine.

Ti potrebbe interessare anche...