Dragon Ball Fighter Z – Nintendo Switch Beta rilasciata

Per partecipare alla versione beta di Dragon Ball Fighter Z, devi prima scaricare il client open beta dal sito di Switch Eshop o Nintendo. La beta inizia il 9 agosto alle 21 e si svolge nel fine settimana, concludendo alle 23:59 dell’11 agosto. I giocatori saranno in grado di provare quattro diverse modalità di gioco durante la beta: Esercitazione sulla battaglia di pratica, Arena Match, Ring Match e Ring Party Match.

Dragon Ball Fighter Z – Nintendo Switch

dragon ball fighter z nintendo switch beta

La beta includerà anche l’intero roster di partenza in Dragon Ball Fighter Z, insieme a Super Saiyan Blue Goku e Super Saiyan Blue Vegeta, per un totale di 23 personaggi giocabili. La versione di DbfZ per Nintendo Switch uscirà il 28 settembre. Bandai Namco ha recentemente rivelato che la versione di Switch verrà lanciata con un paio di nuove opzioni locali di multigiocatore, in particolare una modalità Party Match offline a sei giocatori e partite 2v2 e 1v1.

L’editore non ha annunciato se queste opzioni usciranno anche per le versioni PS4, Xbox One e PC. Coloro che preordino Dragon Ball Fighter Z per Nintendo Switch riceveranno un paio di bonus. In primo luogo, avranno accesso immediato a Super Saiyan Blue Goku e Vegeta al momento del lancio. Inoltre, chi riserva il titolo riceverà una copia digitale giapponese di Dragon Ball Z: Super Butoden, un raro gioco mai rilasciato in precedenza in Nord America.

Trama

I nostri amatissimi eroi iniziano a perdere i sensi, e con essi anche la loro forza combattiva. Allo stesso tempo, i più famosi nemici sono tornati in vita grazie al drago Polunga. Insieme a loro, una vastissima orda di cloni dei protagonisti comincia a seminare il panico sulla Terra. Ma senza perdersi d’animo, Bulma prova a risvegliare Goku, scoprendo che nel suo corpo alberga un’altra anima, che ha il pieno controllo del potere del saiyan.

Questa entità estranea non è altri che l’utente stesso, inspiegabilmente “connesso” allo spirito di Kakarot. Con il quale ha creato un fortissimo legame in grado di ridare parte della forza sottratta del nostro scimmione preferito. A causa di una strana potenza che ha bloccato il suo ki. Se non fosse per l’anima dentro di sé, Goku non riuscirebbe neppure a combattere. Dietro a queste vicende pare vi siano coinvolti sia Androide 16, sia la bella Androide 21.

Ti potrebbe interessare anche...