Bonus PC e tablet da 500 euro – Come richiederlo?

bonus-pc-tablet-500-euro

Si tratta di un’ottima notizia quella introdotta da Paola Pisano, per chi non lo sapesse stiamo parlando del ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione. In particolare, abbiamo scoperto che è in arrivo un nuovo Bonus per PC e Tablet da 500 euro. In questo articolo cercheremo di spiegare a chi spetta e come richiederlo.

Non abbiamo ancora delle date certe (sicuro dopo l’estate), ma quello che sappiamo è che una parte del bonus servirà per acquistare un nuovo computer. La restante parte, invece, servirà a coprire una parte delle spese di una connessione a internet (col tempo capiremo meglio e più nel dettaglio). Per poter far fronte ad un investimento di questo tipo, sono stati messi a disposizioni dal governo 200 milioni di euro per le famiglie in difficoltà.

Dobbiamo mirare all’indipendenza tecnologica nei confronti dell’estero, a preservare la nostra sovranità digitale, ma dobbiamo muoverci in un’ottica europea rispettando un quadro di regole che ci permetta di preservare la privacy di tutti i nostri dati e ci protegga dal rischio di intrusioni esterne. L’Europa e noi al suo interno siamo in ritardo nello sviluppo di cloud che reggano la competizione con quelli extraeuropei.

Paola Pisano

Non siamo soliti trattare di questi argomenti, ma dato il particolare periodo storico ci sentiamo in obbligo di fare la nostra parte. Cercheremo anche di guidare gli utenti e gli studenti nell’acquisto del loro dispositivo, così da non rischiare di sprecare un’ottima occasione come questa.

Bonus PC 500 euro: requisiti

bonus-pc-500-euro-requisiti

Poteva sembrare una bufala, soprattutto dopo aver visto arrivare già dei fondi per gli studenti universitari (alcuni si domandavano da dove prendessero altri soldi). In realtà, la conferma è arrivata direttamente da Paola Pisano, tramite il Corriere della Sera. La Commissione Europea ha accettato di assecondare questi vaucher per le famiglie con un basso reddito per incentivare e facilitare l’utilizzo dei dispositivi moderni.

Si tratta di una necessità nata da un dato di fatto. Durante le lezioni a distanza tenutosi in questi mesi difficili, molti ragazzi non hanno avuto la possibilità di usufruire a pieno dei servizi online. Il motivo era la mancanza di attrezzature e fondi, necessari per seguire la didattica a distanza. Purtroppo, non tutti gli alunni e studenti potranno ritornare in sede, di conseguenza si è pensato ad una soluzione (per evitare il ripetersi della stessa situazione).

Ti ricordo che il bonus sarà al massimo di 500 euro, quindi bisognerà meglio capire come poterlo utilizzare (dovrebbe essere un semplice vaucher). In particolare, probabilmente (nulla di ufficiale) 300 euro saranno destinati ai dispositivi. Invece, 200 euro saranno disposti per la connessione, se stai effettuando un passaggio da una linea con <30 mbps in download a una più veloce.

Chi può richiedere il bonus?

Ebbene, come anticipato in precedenza si tratta di una misura straordinaria finalizzata al supporto delle famiglie che rientrano nei requisiti richiesti. In questa categoria, per questo tipo di bonus, possono richiedere il bonus tutti i nuclei familiari con un reddito ISEE inferiore ai 20.000 euro (aspettiamo l’ufficialità). In queste settimane scopriremo certamente delle informazioni in più riguardo i requisiti, e riporteremo tutto ciò che possiamo in questo articolo.

Per chi, invece, supera i 20.000 euro, sembra che in futuro sarà previsto un mini bonus di 200 euro a patto che l’ISEE non superi i 50.000 euro. Infine, per le aziende aspettiamo l’ufficialità di un eventuale bonus che varia tra i 500 e i 2000 euro.

AGGIORNAMENTO: tra i requisiti necessari per effettuare la domanda, bisognerà possedere le credenziali SPID per poter accedere alla procedura del bonus. Di conseguenza, se ancora non l’hai fatto, ti consiglio di creare il tuo account per il Sistema pubblico di Identità Digitale.

Che cos’è l’ISEE

bonus-500-euro-isee

Iniziamo col dire che la sigla ISEE sta per Indicatore della Situazione Economica Equivalente, ossia un valore sul tuo reddito calcolato tenendo conto di alcuni fattori. Innanzitutto, il valore che otterrai non sta ad indicare quanto guadagni, bensì la condizione economica dell’intero nucleo familiare. Questo significa che nel conteggio sarà importante considerare anche il numero di membri della famiglia.

Una volta calcolato, il termine della pratica è del 31 dicembre dell’anno in cui è stata effettuata. L’ISEE può essere calcolato da qualsiasi cittadino italiano che può gratuitamente ricorrere ad un CAF per farsi aiutare. I tempi della pratica sono di circa una settimana (molto meno rispetto a qualche anno fa). Infine, come anticipato sopra, i fattori che modificano il valore finale sono: numero di familiari, reddito, membri invalidi e beni immobili.

L’ISEE viene spesso utilizzato dagli studenti universitari (ISEEU) per ottenere delle agevolazioni e accedere alle borse di studio. In questo caso, servirà per usufruire del bonus PC o tablet da 500 euro. Ti ricordo che su internet puoi trovare il simulatore ISEE per capire più o meno la tua situazione economica, ma si tratta ovviamente solo di una stima.

Come richiedere il bonus di 500 euro?

Per quanto riguarda le richieste, non sono state ancora disposte le metodologie con cui una famiglia può fare richiesta per ottenere il bonus. Anche in questo caso, tutte le novità a riguardo verranno riportate qui, di conseguenza ti invito a restare aggiornato con noi.

Quello che sappiamo per certo è che se il bonus venisse utilizzato per ottenere un’agevolazione su una connessione più veloce, spetterà all’operatore del contratto provvedere allo sconto (una volta presentata tutta la giusta documentazione). Mentre, il bonus del PC sarà usato sotto forma di vaucher o come un successivo recupero della cifra (presentando la fattura).

AGGIORNAMENTO: di recente abbiamo appreso importanti novità riguardo la procedura da effettuare per richiedere il bonus. Infratelitalia.it si occuperà di gestire le registrazioni e le domande, così come deciso dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Infratel Italia è una società facente parte del gruppo Invitalia, ossia un’agenzia nazionale per lo sviluppo d’impresa. Per quanto riguarda la data, molto probabilmente sarà possibile mandare le richieste a partire dal 20 settembre 2020. Quindi, bisognerà aspettare ancora qualche settimana prima di procedere.

Infine, alcuni utenti hanno sperato di utilizzare l’agevolazione per comprare dei pezzi da assemblare ad un PC. Purtroppo, sembra che le singole componenti non rientrino nella spesa. Quindi, se speravi di aggiornare la tua configurazione del PC da gaming, dovrai percorrere una strada diversa.

Suggerimenti

Probabilmente, se sei interessato ad un bonus del genere potresti voler sapere anche quali siano i migliori PC e tablet da acquistare al momento. Ebbene, sul nostro sito troverai delle ottime guide che ti aiuteranno nella scelta del tuo potenziale acquisto. Qui di seguito trovi i link in questione.

Detto questo, se l’articolo è stato in qualche modo utile, ti invito a condividerlo sui social per renderlo visibile ad altri utenti. In questo modo, più studenti e famiglie verranno a conoscenza di un ottimo bonus per riuscire (risparmiando) ad usufruire dei servizi online (per gli studenti) e di una tecnologia che deve assolutamente essere alla portata di tutti.

Per restare sempre aggiornato su questo Bonus PC da 500 euro, ti invito a seguirci sulla nostra pagina Facebook. Troverai tutte le notizie pubblicate da noi in tempo reale e non rischierai di rimanere indietro con le informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.